Luoghi da visitare in evidenza | Parco Nazionale Foreste Casentinesi

Tu sei qui

Scopri, grazie alla mappa interattiva del Parco, le nostre strutture didattico-informative, i luoghi da visitare e i paesi presenti sul territorio del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

 

Luoghi da visitare in evidenza

Il Lago di Ponte, a monte di Tredozio sul torrente Tramazzo, è stato creato artificialmente nel 1962 e oggi risulta perfettamente integrato nel paesaggio naturale. E’ situato in una delle zone più...
L’Acquacheta è il più importante affluente del Montone e prima di raggiungere S.Benedetto in Alpe compie un salto di oltre 70 metri nell’omonima cascata. La cascata, descritta da Dante nel XVI canto...
San Benedetto è un paese di origini antichissime che sorge nel punto in cui confluiscono i fossi dell’Acquacheta, Troncalosso e Rio Destro. In località Il Poggio si erge la chiesa costruita nel 1723...
Il Mulino Mengozzi a Fiumicello e il Mulino Biondi a Castel dell’Alpe sono testimonianze importanti della cultura montana. Esternamente simili agli edifici rurali in pietra sono internamente...
Il paese, posto nel versante fiorentino del Parco, è la base ideale per escursioni al Falterona e Falco e Monte Acuto. Castagno è il paese natale del pittore Andrea del Castagno grande artista del...
L’abitato di Ridracoli è caratterizzato dalla presenza di un ponte a schiena d’asino che conduce a un antico palazzo, oggi adibito ad albergo. Limitrofo all’abitato sorge il recente museo dedicato...
Il settecentesco palazzo granducale, trasformato in albergo, era fino al secolo scorso la residenza di caccia dei Lorena. Il comando della locale stazione forestale, come a Camaldoli e Badia...
La dorsale appenninica, elevandosi con gradualità dal lato orientale, forma il principale gruppo montuoso del Parco: M.te Falterona – M.te Falco. Lungo le pendici meridionali del Falterona, a quota...
Il Lago degli Idoli è il più importante sito archeologico casentinese, in cui è stata raccolta una delle più cospicue testimonianze del culto del mondo etrusco. Situato in località Ciliegeta (1380 m...
L’antico borgo, situato a 971 metri di altitudine sullo spartiacque che separa le valli del Bidente di Ridracoli e di Pietrapazza, è uno dei tanti nuclei di case abbandonati durante il recente...
Situato lungo il sentiero di crinale 00, è uno dei punti panoramici di maggior rilievo del Parco. Dalla cima lo sguardo spazia in tutto il versante romagnolo del Parco, la giogana dal Falterona alla...
Pietrapazza sorge nel comune di Bagno di Romagna, a 613 m di altitudine nella valle de Bidente, circondata da scoscese pareti rocciose dove sono presenti case sparse, oggi disabitate. Una chiesetta...
Il bel pianoro della Lama, circondato da montagne impervie ricoperte dalle porzione più naturale e integra delle Foreste Casentinesi. Raggiungibile solo a piedi o in bicicletta attraverso una strada...
Monte Penna
Punto panoramico sulla sottostante foresta della Lama e su gran parte delle valli che scendono verso la Romagna. Lo spettacolo dalla cima del monte è uno dei più suggestivi di tutto l’Appennino: a...
La strada, che dalla valle del Savio sale al passo dei Mandrioli e collega la Romagna con Badia Prataglia, corre lungo i notissimi affioramenti della Marnoso-Arenacea che nel punto più spettacolare...
Camaldoli
La storia di Camaldoli ha inizio pochi anni dopo la fatidica ricorrenza del Mille ed è legata alla figura di San Romualdo, monaco ravennate che predicò la Regola di San Benedetto. In viaggio verso la...
In Casentino la lavorazione della lana ha origini molto antiche. A partire dal Medioevo la lana rozza e povera è all’origine del noto Panno Casentino, tessuto ruvido e resistente all’usura....
Le origini di Badia Prataglia, il più importante centro abitato del Parco, risalgono al alcuni anni prima del Mille. L’attuale paese deve il suo nome ad una badia fondata dai Benedettini alla fine...
Il piccolo centro di Moggiona sorge su uno sperone roccioso al centro di una valle chiusa, ad un’altitudine di 700 metri sul livello del mare. Le origini di Moggiona sono analoghe a quelle di altri...
Il paese - su una breve dorsale rilevata in un paesaggio dove si alternano prati, boschi cedui e castagneti - conserva una torre quadrangolare, residuo di un castello dell’XI secolo. La torre domina...
La Verna
Nel maggio del 1213 il conte Orlando Cattani di Chiusi in Casentino fece dono a San Francesco del Monte della Verna. È l’inizio della storia di uno dei luoghi più profondamente intrisi di misticismo...
Il Giardino Botanico di Valbonella si trova a circa tre chilometri dall’abitato di Corniolo, sulla strada che collega la Valle del Bidente con quella del Rabbi, ed è situato ad un’altitudine media di...
Per il Parco la conservazione della natura è un obiettivo fondamentale ed alcune riserve integrali hanno come unico scopo la tutela assoluta di porzioni di territorio montano: è il caso della Riserva...
Il paese, posto nel versante fiorentino del Parco, è la base ideale per escursioni al Falterona e Falco e Monte Acuto. Castagno è il paese natale del pittore Andrea del Castagno grande artista del...